Un Buon Natale per non arrendersi


Abbiamo ricevuto questa lettera e siamo contenti di inviarvela come augurio di un sereno Natale. Come Ada nel mondo ed in particolare in Africa sono milioni le donne che con dignità, coraggio e fatica garantiscono ogni giorno la vita dei loro bambini. parmaalimenta ha deciso di stare vicino ai bambini che vivono in difficoltà e povertà sostenendo la forza, le capacità e la dignità delle loro mamme e dei loro papà. Grazie a tutti quelli che in questo anno ci hanno sostenuto ed aiutato concretamente. Nonostante i tempi difficili crediamo sia necessario non arrendersi, continuare a sentirsi responsabili verso chi possiede meno di noi e ad andare avanti per un futuro migliore per tutti.

Auguri dall’Africa
Oggi il sole è troppo caldo e così la pioggia non arriverà, questa notte l’avevo sognata cadere sul mio tetto di lamiera e sul mio campo di pomodori, melanzane, fagiolini e zucchine.
Così aspetto la pioggia per non pensare alla fatica della ricerca dell’acqua che oggi con le mie compagne dovrò fare per salvare il raccolto.
Io ho bisogno di vendere i pomodori al mercato per Constance e Philibert. Li devo portare al centro sanitario di Rubirizi. Da troppi giorni hanno la febbre. Deve essere malaria. Con quei pochi soldi dovrò cercare i farmaci che come al solito al centro sanitario saranno esauriti.
E’ strano pensare che i miei pomodori valgono la salute dei miei due figli più piccoli. E la pioggia non cade.
Non cade più la pioggia, da queste parti è tutto cambiato e chissà se Dio ci aiuterà.
I fagioli, la manioca e le banane sono andati bene questa stagione e così ho aggiunto un pezzo di tetto di lamiera alla mia casa. Con i pomodori proverò a curare i miei piccoli mentre la vendita dei fagiolini servirà per comprare a me e a Sophie un pagne nuovo per Natale. L'abito che usiamo tutti i giorni ormai è rotto e lo userò come coperta sulla stuoia per trovare riparo nelle sere più fresche nel caso dovesse arrivare finalmente la pioggia.
Sophie è bella ed è veramente brava. Ha solo dodici anni e mi aiuta tanto, si prende cura dei suoi fratelli, mi aiuta in casa, raccoglie con me la legna e l’acqua , mi accompagna nei campi ma specialmente è bravissima a scuola.
Ringrazio Dio perché questa figlia ha davvero una volontà di ferro e sono sicura che riuscirà nella vita a costruirsi un futuro migliore. Farò di tutto per farla studiare e chissà diventerà una donna importante come ci hanno raccontato nell’ultimo atelier delle Nazioni Unite nella giornata della donna.
Ci hanno raccontato che le donne nel mondo cominciano ad avere posti importanti e che si occuperanno sempre di più delle donne come noi.
Sophie studierà e aiuterà le donne, le mamme come me a non disperarsi più, lei un giorno ci aiuterà a cambiare il mondo.
Con le melanzane e le zucchine ripagherò il microcredito e parteciperò con una piccola quota alla cooperativa di orticoltrici che stiamo organizzando insieme a madame Yolande. Siamo già in 140.
Se riusciamo a creare la cooperativa forse potremo sperare in un nuovo piccolo credito che ci permetterà di migliorare l’irrigazione dei nostri campi. Potremo così produrre di più e meglio e sperare , domani, di garantire la vita dei nostri figli.
I più piccoli sono i miei tesori ma Sophie è speciale. Ha visto con me la guerra ed è stata il mio sostegno in tutti questi anni, la sua saggezza mi ha aiutata a non disperarmi. Si perché Sophie è una bambina saggia senza paura che sa guardare avanti.
Ora si avvicina il Natale ed in Parrocchia ci sarà una funzione bellissima. Hanno promesso di farci ascoltare le parole del Papa alla radio direttamente da Roma.
Roma deve essere vicino a Parma , là ci sono tante persone che ci stanno vicino, a me e ai miei figli. Chissà se da loro sta piovendo.. Madame Yolande dice che loro credono in noi e che possiamo cambiare la nostra vita attraverso le nostre capacità, la nostra forza ed il nostro lavoro.
Forse finanzieranno il microcredito per permetterci di irrigare i campi, chissà se trascorreranno un sereno Natale anche loro.. Chissà se i loro bambini stanno bene e se vanno a scuola..
Io spero tanto che questo Natale a noi porti la pioggia e a loro porti tanta speranza.
Buon Natale a Parma.. Buon Natale all'Africa.. ora devo andare mi trovo con le altre per trasportare sulla testa le taniche dell’acqua per i nostri orti di pomodori, zucchine, melanzane e fagiolini per non arrenderci e continuare a sperare in un futuro migliore per tutti.

 

Ada

Quartiere di Charama Bujumbura Burundi

 

 

 

Diventa socio sostenitore di parmaalimenta

Un semplice gesto per contribuire in modo concreto al miglioramento delle condizioni di vita di una popolazione che combatte ogni giorno contro la fame e la povertà.

Modulo di adesione